VIDEO: Lavillenie altissimo con 5,95m ai Campionati Francesi, Tamgho si frattura un femore

Renaud LavillenieLe Roi” è tornato a saltare altissimo, e proprio al momento giusto. Il pluricampione francese è infatti sceso sabato in pista per la seconda giornata dei Campionati Assoluti Francesi, svolti in quel di Angers.

In una gara dove non avrebbe avuto alcun rivale, Renaud Lavillenie entra in gara a 5,75m. Supera poi al primo tentativo la quota di 5,85m, la misura che lo laurea campione visto il 5,80m della medaglia d’argento Kevin Menaldo. L’asticella viene quindi posta a 5,95m, che corrisponde al miglior risultato stagionale dell’anno, visto il fino ad allora 5,92m dell’americano Sam Kendricks.

Dopo un primo tentativo fallito, “Le Roi” valica l’asticella: WL in un momento importantissimo, con gli imminenti Europei di Amsterdam e Giochi Olimpici di Rio sempre più vicini. Il campione del mondo al coperto di Portland pone poi l’asticella a 6,01m, fallendo però due tentativi su due. “Sono contento di aver ottenuto questo risultato ai campionati francesi. I due tentativi a 6,01 sono stati belli e mi è mancato poco affinchè superassi anche quella quota”, ha detto ai microfoni IAAF.

In gara anche Jimmy Vicaut, che dopo aver guadagnato un posto in finale col tempo di 9″94, in finale corre il rettilineo in 9″88 (VIDEO), a soli due centesimi dal suo Record Europeo di 9″86. Anche lui si presenterà sulla pista di Amsterdam come favorito alla medaglia, e chissà se a Rio se riuscirà a riscrivere le gerarchie della velocità, che da qualche anno ha poco premiato gli atleti del vecchio continente. 10″09 per Christophe Lemaitre in batteria; non corre poi la finale per un disturbo al tendine di Achille.

Teddy Tamgo, campione del mondo a Mosca2013 arriva a saltare sopra i 17 metri all’ultimo dei salti a disposizione, toccando quota 17,15m, che gli valgono ovviamente il titolo. Purtroppo però nello stesso salto si frattura il femore, cancellando le olimpiadi da suo calendario.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *