Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks
Abdikadar 9+ : Dopo aver tentato vanamente il record del mondo sui 1500m indoor (ad Ancona passaggio folle di 55” ai 400m proiezione di 3’28”) il sultano della Somalia si leva la soddisfazione di mettere in fila tutti in quel di San Giorgio su Legnano. E’ il protagonista assoluto di un finale al cardiopalma degno dei migliori film thriller, nel quale ribalta una gara che sembrava già vinta da Rachik. THE KING
Rachik 9- : Sia chiaro, il 99% degli atleti avrebbe firmato per prendere un argento sia a Varese che a San Giorgio, oltre che al classico Campaccio del 6 gennaio. Però per come sono maturate, queste sconfitte lasciano un po’ l’amaro in bocca: staccato in modo abissale da Sanguinetti a Varese e bruciato in volata da Abdikadar ai societari dopo che sembrava aver già vinto. Il lato positivo è che con questa scorpacciata di “secondi” valori come ferro ed emoglobina ne avranno beneficiato. Ma essendo l’Italia patria per eccellenza dei “primi”, gli auguriamo di ritornare al più presto a vincere in campo nazionale. ARGENTO VIVO.

Ed Derraz 9 : Un mese e mezzo fa su quagli stessi campi aveva colto la soddisfazione più bella della sua carriera agonistica, vincendo il classico Campaccio. Sta volta deve arrendersi a un comunque ottimo terzo posto che lo conferma nell’elite nazionale. Nel finale arriva al piccolo trotto, vittima di un probabile problema al fegato. INARRESTABILE

Gerratana 8,5 : Approfitta dell’assenza del dittatore di Varese Andrea Sanguinetti classificandosi primo tra i visi pallidi. Un bel riscatto per il siepista siciliano, che aveva dovuto dare forfait proprio alla rassegna nazionale di cross. Lo scorso anno a Formello aveva sfoggiato una cresta da squalo e come tale di era divorato quasi tutti gli avversari. Questa volta cresta assente, ma avversari comunque sia divorati. PESCECANE.

Massimi 8/9 : Lui che per eccellenza è sempre stato un atleta da estate, sfodera una stagione invernale maiuscola: protagonista a partire dalle indoor, dove realizza un grande 8’24” sui 3000m, fino ai cross. Il fatto che sia altamente competitivo anche in quest’ultima specialità, dove raramente era riuscito ad esprimersi, dimostra che il processo di maturazione atletica di questo grande talento è definitivamente compiuto. Ciliegina sulla torta la convocazione in nazionale per i mondiali di Punta Umbra. LAUREATO.

D’Onofrio 9 : Forse la più grande sorpresa di questa stagione di cross ormai trascorsa. Certo, non si scopre solo quest’anno il suo valore, dato che già l’anno scorso era stato capace di un 4° posto a Volpiano e un 7° a Formello tra gli allievi.

Molti allievi con il passaggio di categoria soffrono le pene d’inferno, in questo caso è stato lui a farle patire ai tanti ’92 presi a bastonate tra Varese e San Giorgio. Ora ci si aspetta da lui anche una gran stagione in pista, soprattutto sui 10.000m. Avrebbe anche meritato una maglia azzurra ai mondiali.

ASTRO NASCENTE.

Moumen 8+ : Un passo indietro rispetto a Varese, ma comunque su livelli elevati. Dopo un 2010 piuttosto anonimo, salvo la grande gara di Formello, sembra aver ritrovato la cattiveria e voglia di fare che lo portarono alla ribalta nel 2008 e 2009. Certamente avrà influito il passaggio alla corte del miglior esperto di mezzofondo mai nato in Italia, Giorgio Rondelli.

Sfrutta al meglio la strapotenza fisica nei cross.

RUSPA.

Zanni 8/9 : Capelli e barba lo fanno somigliare a un noto personaggio nato 2011 anni fa. Come lui anche il romagonolo sembra essere rinato, dopo un 2010 nero come la pece. E’ l’unico per ora ad aver battutto l’invincibile di Forlì, in occasione del primo dei 2 “tituli” indoor portati a casa quest’anno.

A San Giorgio Su Legnano sorprende tutti con un posto nella Top Ten, nonostante non sia un uomo da cross, soprattutto da 8Km. Stato di grazia. RESUSCITATO.

Lembo 8,5 : Il capitano di Montemiletto si dimostra ancora una volta uno degli atleti più costanti ed affidabili per ciò che concerne il cross. Anche a San Giorgio lotta come un leone per la gloria personale e per la sua patria. Purtroppo a differenza di Campi Bisenzio non riesce l’impresa di vincere il titolo a squadre, ma comunque un grandissimo 2° posto. CONDOTTIERO.

Scalas 8,5 : Il piccolo sardo porta a casa una top ten inpronosticabile alla vigilia, dopo un’opaca gara a Varese. Molto carico sin dai primi metri invece riesce a smentire tutti quanti. E’ un gran agonista. BESTIA DA GARA.

Rakib 8 : Anche il folletto imolese è autore di una grande prova. Con i suoi magici occhiali riesce a leggere nel migliore dei modi la gara cogliendo un ottimo 11° posto. INTELLETTUALE.

Magoga 7 : Voto non elevatissimo perché da un grandissimo talento come lui ci si aspetta sempre qualcosina di più. Infatti perde nettamente lo scontro diretto dai compagni di mille sventure Abdikadar, Rachik e Moumen. In pista comunque siamo certi tornerà ai vecchi splendori. ABBANDONATO.

Titon 7,5: se nei cross esistessero i traguardi volanti come nel ciclismo, siamo certi che sarebbero sempre a suo appannaggio. Anche a San Giorgio una buona partenza seguita purtroppo da un finale non altrettanto valido. Certamente una caratteristica che non manca a questo atleta è il coraggio, come ad uno dei suoi idoli, Steve Prefontaine.

Grave pecca quella di aver gareggiato senza nessun compagno, pur avendo la possibilità di farlo. CUOR DI LEONE.

Luciani 8 : in una Rieti multietnica è l’unico a rappresentare la “romanità” della squadra, in assenza di Miki Campanella. Una grande prestazione di questo colosso, fondamentale per la vittoria del titolo nazionale a squadre. CENTURIONE.

Guerrieri 8. E’ sempre stato un atleta che pativa la lunghezza di questo genere di competizioni, ma da un po’ di tempo a questa a parte sembra ormai essere a suo agio. Si dimostra coerente con il suo cognome lottando per l’intera durata della competizione e nonostante negli ultimi chilometri fosse in crisi riesce a riprendersi e sfoderare una grande volata. FINISSEUR

Mazzucchelli 8 : Agli occhi di chi non lo conosce sembrerebbe una gara meno valida rispetto a Varese. In realtà, la belva bergamasca è stata vittima di una pesante influenza proprio una settimana prima di questo grande evento.

Tuttavia, i campi che giusto un mese e mezzo fa lo portarono alla ribalta con un grande terzo posto nel classico Campaccio, hanno effetti miracolosi su di lui, più che qualsiasi altra medicina.

In gara si spreme al massimo delle possibilità arrivando stremato. EROICO.

Laurieri 7,5 : Ottima prova per il pugliese, che dopo una partenza tranquilla è protagonista di una rimonta esaltante. Vince lo scontro diretto con il compagno di squadra Rosito, il quale è costretto ad abdicare ad un giro dalla fine. In crescita. DIESEL

Olocco 7 : L’eclettico corridore dell’atletica Buschese realizza una gara meno brillante rispetto a Varese. Dimostra comunque di essere un buon specialista dei cross oltre che della corsa in montagna. CAPRIOLO.

Belluschi 7 : Dopo un inverno passato più da spettatore che da atleta a causa di un infortunio, riesce ad uscire con un buon piazzamento dalla guerra dei societari. Per lui netta rivincita su quei campi, che il 6 gennaio lo obbligarono ad un amaro ritiro dopo 3Km, a causa del dolore. Sta volta è lui a maltrattarli a suon di chiodate. VENDICATIVO.

Carpenito 7 : Il figlio del grande Pietro, uomo da 29’17” sui 10.000m riesce a riscattare una brutta prova di Varese. A San Giorgio rientra nel top 20, seppur con una gara in regressione. In pista avrà modo di tornare ancora più forte. Importante per il 2° posto di Montemiletto. PISTARD.

Abdikadar 7 : ancora una volta peggio del fratellino, ma comunque fondamentale per il titolo vinto da Rieti. In casi come il suo è il fratello minore che deve dare i consigli e non viceversa.

FRATELLONE.

Salah 7,5 : Poco conosciuto questo Pakistano che sfodera una molto buona gara. Gli atleti che ha messo dietro sicuramente dalle prossime gare lo terranno maggiormente d’occhio. OSSERVATO SPECIALE.

Spinali 7. Proprio come l’amico Belluschi anche lui è vittima di un brutto periodo a causa di problemi fisici. Nonostante ciò si sacrifica per il bene di Bagheria e rimedia una posizione tutt’altro che negativa. Gli auguriamo molta fortuna per il proseguimento della stagione. Arriva barcollando, STOICO.

Baroni 7+ : Approdato anche lui nel 2010 nella gloriosa Pro Patria mostra subito garndi miglioramenti. POSITIVO.

Bettati 7+ : Anche per lui un’ottima prova, si trova molto a suo agio sulle distanze lunghe.

FONDISTA.

Battino 7 : lo scudiero di Super Mario Razine si dimostra in ottima condizione, essendo un pistard non male il 26° posto. APPRENDISTA.

Stival 7 : è autore di una delle imprese più grandi della giornata: battere niente meno che il re degli 800m Mattia Moretti in volata, con un’ accelerazione incredibile. Quando sarà vecchio racconterà sicuramente questo fatto ai suoi nipotini. ESPLOSIVO.

Moretti 7+ : ha sempre sofferto terribilmente i cross, soprattutto quelli lunghi 10 volte più della sua distanza canonica in pista. Questa volta sfrutta una grande concentrazione e carica agonistica e porta a casa una prestazione più che dignitosa, soprattutto in funzione squadra. L’atleta più forte che abbia mai militato tra i “Daini Carate” quest’anno stupirà. PRINCIPE.

Pintarelli. 6,5 : Gara buona, ma la domanda è: perché ha gareggiato?. Non aveva la squadra e nonostante ciò è partito. Massimi e Olocco per farlo hanno dovuto chiedere il permesso alla federazione a differenza sua. IMBUCATO?

Zanasi 7 : Un’ottima prova per il modenese, prima del 2011 era un perfetto sconosciuto ora si è ritagliato anche lui un piccolo spazio in campo nazionale. Uno degli atleti più innovativi con GPS in gara.

TECNOLOGICO.

Chitti 6 : a Varese centrò una top 20, stavolta non arriva nei 30. Gara non positiva. REGREDITO

Zottola 6 : Il fenicottero lecchese incappa in una giornata non delle migliori. La seconda parte di gara non gli rende un risultato proporzionale alle sue capacità. Si consolerà tagliando più siepi possibile quest’estate. GIARDINIERE.

Bettati 7+ : Anche per lui un’ottima prova, si trova molto a suo agio sulle distanze lunghe.

FONDISTA.

Viola 6+ : Una prova buona che da fiducia per la pista a questo atleta che attendelo sbocciare della primavera. FIORE.

Piga 6+ : Anche lui vittima di problemi fisici nel corso dell’inverno. Gara in progressione da combattente. CORIACEO

Nacca 6 : Perde il confronto diretto con l’amico-rivale storico Mattia Moretti. Si fa sentire la lunghezza della prova, presumo che gli ottocentisti abbiano fatto una pennichella a metà gara. ADDORMENTATO.

Salvador 5,5 : Anche lui non è un crossista, ma con le grandi possibilità che possiede potrebbe far meglio di un 45° posto. RIMANDATO.

Tamassia 6 : Una gara meno brillante rispetto a quella di Varese per il simpaticissimo atleta modenese. Patisce la lunghezza e nervosità del percorso, avendo le caratteristiche del classico uomo da 1500.-3000 con ottime doti sugli 800. Anche lui non vede l’ora di scatenare rabbia divorando giri in pista. TREPIDANTE

Carta 6 : Gara non male per Miki il Sardo, una netta rivincita dopo Varese. Anche lui come Tamassia ora aspetta la pista. TAMBURINO SARDO.

Cavassini & Gavinelli 5 : Per entrambi una brutta gara, contando che 2 anni fa a Campi Bisenzio furono autori di prestazione nella top 20, ora sopra i 50. INVOLUTI

Maresca 5 : l’atleta del Montemiletto non è lo stesso che 2 anni fa fu decisivo per il titolo a Montemiletto. Non è più un uomo da 15° posto. EX-UOMO SQUADRA.

Braga 4,5 : tra grandi i mezzofondisti veloci è tra i peggiori in gara. Un calvario per lui. ANNEGATO.

Smillovich 4 : L’atleta Triestino 2 anni fa era riuscito ad arrivare nei primi 20 a Porto Potenza Picena. Ora lo ritroviamo dopo la 100° posizione. SALTO NEL BUIO.

Fortunato S.V. : A differenza di quanto direbbe il cognome è vittima di una serie di sfighe che sembrano al limite del paradosso. Problemi fisici, influenze e innumerevoli ricadute. Gli è mancato solo d’esser colpito da un meteorite, poi era apposto.

Impossibile quindi dare una valutazione. OPPOSTO DEL COGNOME.

Turri 3,5 : Capita a tutti di ritirarsi, ma farlo nei societari è sempre un disastro perché si creano danni alla squadra. Nella fattispecie la Cento Torri subisce pesanti danni dal suo ritiro. CATACLISMA.

Ansaldi 4 : Partenza a razzo per il piemontese che si ritira però dopo 4Km, quando era ancora in 15° posizione. Deve rivedere la strategia di gara. PETARDO.

Garbujo 3 : E’ ormai un sinonimo di ritirato, dato che nel suo curriculum di quest’anno vanta un ritiro a Varese, San Giorgio Su Legnano e pure la prova regionale dei societari lombardi a Gavardo. Così non va. BOCCIATO.

di Michele Belluschi

Dismessi 17 atleti d...

17 atleti. E’ questo il numero di atleti che verranno dismessi da  [ Leggi Tutto ]

Inaugurato il nuovo ...

Dopo anni di attesa, finalmente l’Olindo Galli di Tivoli riapre i battenti.  [ Leggi Tutto ]

Atletica Insieme: l'...

Domenica piazza Navona, a Roma, ha visto l’atletica protagonista grazie alla manifestazione  [ Leggi Tutto ]

Alexandra, Serena e ...

Chiunque frequenti le piste di atletica le avrà viste almeno una volta,  [ Leggi Tutto ]

CDS Allievi 2017 Fin...

A Vicenza le finali dei campionati di società di Allievi ed Allieve  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

Atletica Insieme: l'...

Domenica piazza Navona, a Roma, ha visto l’atletica protagonista grazie alla manifestazione  [ Leggi Tutto ]

FOTO: 4° Athletic ...

Quattro Migliori Prestazioni Italiane sono cadute ieri durante le 4^ edizione dell’Athletic Élite  [ Leggi Tutto ]

FOTO: 2° Jump Exper...

Si è svolta ieri a Chivasso la seconda edizione del Meeting Internazionale  [ Leggi Tutto ]

Montagnani e Dester ...

Nonostante la prima giornata sia stata caratterizzata da un incessante vento, gli  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor