Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

gialewissmallwoodPenultima tappa del circuito IAAF World Challenge quella che si è svolta ieri sera a Zagabria. Ben 26 i medagliati di Mosca che hanno preso parte all’edizione 2013 del più importante meeting della Croazia.

La stella della serata sarebbe dovuta essere la discobola padrona di casa Sandra Perkovic, dominatrice indiscussa della specialità da due anni a questa parte. La campionessa Olimpica e Mondiale aveva annunciato di voler superare la barriera dei 70 metri proprio in questo meeting. Dopo il primo lancio da 65, 63m sembrava aver messo in tasca già la vittoria, sfiorando di soli 16cm il record del meeting che aveva lei stessa stabilito l’anno scorso. Tuttavia mentre la giovane croata stabiliva una serie di lanci nulli (forzava in pedana per raggiungere il suo obiettivo) l’ormai 34enne Gia Lewis-Smallwood piazza un lancio da 66,29m che lascia la Perkovic e tutto il pubblico dello Sport Park Madlost a bocca aperta. La statunitense 5^ ai Campionati del Mondo di Mosca è riuscita a migliorare di oltre 2 metri il suo personale risalente a maggio dell’anno scorso stabilendo ora anche il nuovo record del meeting. “Ho dato tutta me stessa, ho lottato e ho faticato, ma non mi arrendo.” ha dichiarato una Perkovic in lacrime, che non ha mancato anche di ringraziate tutti i tifosi che l’hanno sostenuta in gara.

Gara molto combattuta anche quella dell’alto femminile, dove le prime 3 classificate hanno dovuto aspettare la conta degli errori per sapere l’ordine di salita sul podio. Alla fine è la russa Irina Gordeeva ad aver sbagliato di meno, seguita dalla svedese Emma Green Tregaro e dalla giovane croata Ana Simic. 1,95m è la misura alla quale si sono fermate tutte e tre. Rimanendo in tema salti, il brasiliano Augusto Dutra, superando l’asticella a 5,75m nel salto con l’asta, fa suo il record del meeting cancellando la sfilza di atleti che lo detenevano a parimerito con 5,50m.

Justin Gatlin Usain BoltDoccia fredda invece per Justin Gatlin, il vice-campione mondiale dei 100m che si vede superare da ben due atleti, Mike Rodgers (USA) e il promettente Kemar Baley-Cole (JAM). Rodgers si è aggiudicato la gara con 9″97 con il fiato di Baley-Cole sul collo (9″99), Gatlin invece non riesce a fare meglio di 10″01. Al femminile buon risultato della statunitense Barbara Pierre che si aggiudica la gara in 11″ netti.

Rimandato l’appuntamento con i 12″ (che non vede dal 2011) per il campione mondiale dei 110hs David Oliver, che anzi, stavolta vince la gara solo al photofinish con il connazionale Ryan Wilson. 13″25 per entrambi gli statunitensi. Netta invece la vittoria di Dawn Harper-Nelson nei 100hs, su una Sally Pearson che non ha ancora ritrovato la forma di un tempo, sfiorando con 12″63 di soli 3 centesimi il record del meeting.

Dal mezzofondo invece arrivano due record del meeting. Ben cinque atleti hanno corso al di sotto del record nei 3000m uomini, a spuntarla però è stato il keniano Caleb Ndiku che taglia per primo il traguardo in 7’35″06. Nei 3000st femminili invece il record (è la prima volta che si corre questa distanza in questo meeting) se lo aggiudica l’etiope Hiwot Hayalew con 9’28″72.

Merita di essere citato anche Tero Pitkamaki che porta anche lui a casa un record del meeting, quello del giavellotto, scagliando l’attrezzo a 86,36m.

Tutti i risultati

Nelle foto: Gia Lewis-Smallwood (Robin Scholz/The News-Gazette); Bolt, Rodgers e Gatlin al Golden Gala di Roma (Alessandra Tarantino/AP and Sports Illustrated)

Argomenti:

1 commento

  1. Esther Ribezzo ha detto:

    grandi risultati alla penultima tappa! il “flop” di Gatlin era presumibile, la sua stagione è stata lunga e intensa.

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • German (Austria)
  • Deutsch
  • Danish
  • English
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

La favola Bolt, dal ...

È appena caduta una stella nel cielo dell’atletica e già l’orizzonte della  [ Leggi Tutto ]

LONDRA 2017: sventag...

Il lancio del giavellotto (erroneamente ma ufficialmente nominato tiro) è una delle più  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

LONDRA2017: Magnani,...

Girando per Londra oggi è impossibile non respirare aria di mondiale; in  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Mon...

Oltre agli Europei U20 di Grosseto, in Italia si è svolta un’altra  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

FOTO: XXII Attravers...

La città di Massa ha ospitato nella serata di ieri la 22^  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Eur...

Saranno quattro giornate impegnative quelle che vedranno salire sulla pista blu dello  [ Leggi Tutto ]

Eugenio Rossi vince ...

Livorno questa sera è stata la protagonista del salto in alto italiani  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Reg...

E’ tempo di Campionati Regionali Assoluti anche in Lombardia, dove lo scorso  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor