News : Un altro italiano positivo ai test anti-doping

corradomortillaroE’ una triste verità ma è così, un altro atleta italiano, è stato trovato positivo al test anti-doping. Dopo il caso Obrubanskyy Questa volta si tratta di un’atleta meno noto, Corrado Mortillaro classe ’85 che gareggia per l’Atletica Casone Noceto, il quale svolge anche il lavoro di guardia giurata.

Il podista in questione, vanta degli ottimi personali nelle lunghe distanze: 2h23’28” nella maratona e 1h06’38” nella mezza maratona. Mortillaro è conosciuto per aver vinto “La scarpa d’oro”, manifestazione che si svolge da diversi anni a Vigevano (Pavia), dove il siciliano ha preso parte al via dal 2009 fino alla stagione in corso. Oltre a “La scarpa d’oro”, nel 2009 il podista tagliò come prima italiano il traguardo della maratona di Amsterdam stabilendo il personale e piazzandosi al 27° posto assoluto; questa competizione, pur non essendo di primissimo livello presenta ogni anno migliaia e migliaia di iscritti.

Sfortunatamente però, proprio in seguito ai controlli svolti alla “Scarpa d’oro Half Marathon”, nei campioni di sangue del podista, è stata rilevata la presenza di Betametasone, una sostanza presente nei farmaci antinfiammatori che tuttavia tende a migliorare le prestazioni. Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso in via cautelare l’atleta, accogliendo l’istanza presentata dall’Ufficio di Procura Antidoping.

7 commenti su “News : Un altro italiano positivo ai test anti-doping

  1. Guarda che i tempi come hai scritto tu…hanno un altro significato, in teoria fa 2 minuti e 23 secondi sulla maratona…. 2h.23’28″….. se poi correggi anche quello della mezza che non è 1h26’38” ma 1h06’38” hai dato un informazione corretta a prescindere da come si evolva la situazione doping o meno.

    1. io ho visto la scheda tecnica nel sito fidal e i i risultati migliori sono quelli elencati, ora verrà aggiustato tutto! 😀

  2. invece di quardare la luna guardate il dito,la cosa su cui riflettere è come il doping sia radicato e utilizzato soprattutto nel mondo amatoriale come dimastra l’articolo e l’imbecille che che ne ha fatto uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *