Presentate le Pegasus 34 e le Vaporfly 4% nella sede Nike di Milano, la nostra recensione

Dopo l’indimenticabile esperienza della #Breaking2 Nike ha voluto lanciare tre nuovi modelli sul mercato con i colori vestiti dai tre gladiatori nella notte del tentativo di record. Saranno Nike Air Zoom Pegasus 34, Nike Zoom Fly Nike Zoom Vaporfly 4% a introdurre il nuovo futuro del running.

Punto di forza di questi modelli è la velocità, proprio per questo motivo abbiamo avuto l’opportunità di testare le Pegasus 34 e di assistere alla loro presentazione ufficiale. Dopo una breve introduzione dei nuovi modelli e una visita agli HQ Nike in piazza Gae Aulenti, ci siamo spostati (ovviamente di corsa) su un terreno più ideale: la pista dell’Arena di Milano.

Una volta calzata la Pegasus 34 rispetta le caratteristiche dei modelli precedenti, suola Zoom Air e schiuma Cushlon per ottenere un adeguato appoggio ma risulta essere più comoda grazie all’innovativa tomaia in Flymesh che riesce ad avvolgere meglio il piede.

Non passa di certo inosservata la sua leggerezza, Nike ha infatti ridotto il peso del modello a 295g contro i 310g della Pegasus 33. Comodità e leggerezza rendono il modello molto più versatile e utilizzabile anche su allenamenti più veloci in cui è richiesta una reattività maggiore.

L’ultima evoluzione della tradizione Pegasus mantiene un differenziale di 10mm che porta a correre sull’avampiede pur mantenendo un’appoggio stabile sia negli esercizi di riscaldamento che nelle ripetute e nelle accelerazioni.

LA SCHEDA DELLE NIKE ZOOM PEGASUS 34 SU NIKE.COM

Scarpa “sorella” della Pegasus 34 è la Nike Zoom Fly, ideata principalmente per le lunghe distanze e finalizzata al massimo ritorno di energia di ogni appoggio.L’intersuola in nylon e carbonio garantisce la massimo reattività mentre la tecnologia Lunarlon combina schiuma morbida con quella rigida per ottenere un equilibrio ideale.

L’assenza di cuciture rende il modello traspirabile e i cavi Flywire avvolgono discretamente il piede una volta allacciata la scarpa. Presenta un differenziale di 10mm e pesa solamente 248g.

LA SCHEDA DELE NIKE ZOOM FLY SU NIKE.COM

Ultimo modello ma di certo non per qualità è la testimone del tentativo Breaking2 ovvero la Nike Zoom Vaporfly 4%. Questo gioiello Nike si prefigge l’obiettivo di essere la scarpa da maratona più scattante di sempre. L’intersuola Nike ZoomX assicura un ritorno di energia dell’85% mai ottenuto fino ad oggi.

L’intera scarpa sembra quindi proiettata verso il traguardo, la suola in fibra di carbonio fa sentire la massima propulsione mentre il pezzo unico della tomaia è progettato per una piacevole traspirabilità in sfide che vanno dai 5km alla Maratona.

Vaporfly presenta sempre il differenziale di 10mm della “famiglia” ma batte le concorrenti per il peso: solamente 184g. Quest’ultimo modello sarà disponibile solo a metà luglio mentre Zoom Fly e Pegasus 34 sono già disponibili sia negli store online che nei punti vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *