Nike Zoom Superfly R3

Categoria: Chiodate
Specialità: Velocità/Ostacoli
Peso: 198g
Marca: Nike

Le Nike Zoom Superfly R3 sono probabilmente, ad oggi, il modello di scarpa da velocità più utilizzato al mondo. Sono piuttosto leggere, grazie alla tomaia “bucherellata” che riduce notevolmente il peso. Presentano uno strap sull’avanpiede (non più 2 come sulle R2) che serve ad assicurare saldamente il piede alla suola. La piastra ad 8 chiodi è realizzata in “pebax” ed è decisamente molto rigida, forse la più rigida che esista sul mercato, anche più della vecchia piastra in plastica dura della R2, dalla quale però ha ripreso in tutto e per tutto la forma.

La calzata è eccellente, sembra di averle incollate al piede, e sono molto rispondenti al contatto a terra. Unica (grave) pecca sono i materiali con i quali hanno realizzato la tomaia: decisamente troppo fragili, la scarpa rischia di rompersi sui lati anche solo correndo, per non parlare degli occhielli in cui si inseriscono i lacci che si rompono non appena si stringe un po’ di più. Peccato perchè la piastra è davvero ottima.

Il consiglio è di utilizzarle solo in gara, sia per la loro fragilità, sia per la loro spinta “estrema” che mette a dura prova tendini e piante dei piedi (non vi spaventate se vi faranno male i piedi dopo neanche 10 minuti, è normale!).

Si trovano facilmente in tutti in negozi di chiodate e su internet, il prezzo solitamente oscilla tra i 110 e i 130 euro.

15 commenti su “Nike Zoom Superfly R3

    1. Le ho e faccio i 60 hs 🙂 Sono ottime ! Suola rigida, spingono molto ma meglio non usarle troppo in allenamento..dopo un pò mi fanno male i piedi ^^

  1. Grande piastra e grande scarpa, personalmente confermo che si rompono facilmente sui lati e/o sulla parte anteriore, infatti ho dovuto fare delle riparazioni e rinforzi, la tela bucherellata seppur rende la scarpa molto leggera è davvero fragile ; molto diversa rispetto alle R2.

  2. Scarpe stupende. Molto belle esteticamente e anche molto “reattive”. La piasta è davvero dura quindi sono consigliate per atleti che hanno una buona forza e un ottima spinta in partenza. All’inizio a me davano fastidio per la pianta un po’ stretta, poi ci si fa l’abitudine. Per la durabilità invece sono disastrose. Davvero… Si rovinano subito e la tela si rompe con troppa facilità. Con tutto quello che costano mi aspettavo qualcosa di meglio sinceramente! Adesso che sono uscite le R4 (che sembrano nettamente più resistenti) io ci penserei due volte prima di acquistare le R3.
    Per tutto il resto invece ottime scarpe 🙂

  3. Scarpa decisamente sorda!una pistra veramente troppo spessa che impedisce la sensazione di spinta con il terreno! È come indossare un ferro da stiro! la tomaia si rompe solo se la guardi!
    Provate la nuova linea dell’adidas ne rimarrete sbalorditi!

  4. Anche se l’articolo dice che non sono molto resistenti queste sono le scapre che mi sono durate di più in assoluto: le ho utilizzate per un anno, tre o quattro volte a settimana, con traini, cintura zavorrata e toro e sono ancora integre, anche se la suola si è inevitabilmente ammorbidita 🙂

  5. Buone scarpe ! Buona reattività a terra ! Ma meglio le R4. Hanno la piastra uguale ma la parte che sostiene il piede ( la parte superiore ) è decisamente più resistente ! Tiene più saldo il piede alla scarpa ! Ed è più reattiva rispetto alle R3.

  6. Ciao, mi potete suggerire dove trovarle? Nei negozi di scarpe sportive sono introvabili e così anche su molti siti.. (zona Lombardia). Grazie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *