Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

Oscar PistoriusSi è giunti finalmente all’epilogo di una storia che andava avanti dalla notte di San Valentino di tre anni fa. Oscar Pistorius è stato condannato da un giudice sudafricano, Thokozile Masipa,  a scontare una pena di sei anni di carcere per aver commesso l’omicidio di Reeva Steenkamp, al tempo dei fatti la sua fidanzata.

Il campione paralimpico, secondo la sua versione, avrebbe ucciso la modella sudafricana nelle prime ore della notte dei 14 febbraio nella sua casa in un quartiere di lusso di Pretoria, scambiandola per un intruso intrufolato e non per la fidanzata, ma i membri dell’accusa hanno ritenuto ciò un atto volontario, dopo che i due avrebbero avuto un litigio.

Lo stesso giudice era convinto dell’omicidio colposo già nel 2014 dopo mesi di udienze; è stata un tribunale superiore ad invertire la decisione e portarla su omicidio volontario, e ciò si è protratto fino alla sentenza ufficiale di ieri che ha stabilito i sei anni di reclusione per Oscar Pistorius.

Il giudice, per stabilire la pena, ha riconosciuto anche le attenuanti richieste dal legale di Pistorius, dato che, secondo il codice penale sudafricano, il paralimpico avrebbe dovuto scontare 15 anni di reclusione. Il giudice ha anche aggiunto che una lunga condanna non sarebbe giusta, dato che il 29enne ha già trascorso diverso tempo in carcere e ai domiciliari ed in più fa parte di un programma di riabilitazione.

In caso di buona condotta Pistorius potrebbe uscire dal carcere dopo aver scontato un terzo della pena, ovvero due anni, avendo così davanti ancora tutta una vita davanti per futuri impegni sportivi.

Molti i fattori che hanno permesso una sentenza mite: primo fra tutti il fatto che il campione paralimpico quella notte si trovasse senza protesi e si sentisse vulnerabile, come ha dimostrato anche in tribunale. In più Pistorius dal giorno dell’omicidio a oggi ha provato a comunicare ai genitori di Reeva il suo dispiacere per quanto accaduto e più volte ha chiesto pubblicamente scusa nell’aula di tribunale.

Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • Austrian
  • Deutsch
  • Danish
  • International
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

Dismessi 17 atleti d...

17 atleti. E’ questo il numero di atleti che verranno dismessi da  [ Leggi Tutto ]

Inaugurato il nuovo ...

Dopo anni di attesa, finalmente l’Olindo Galli di Tivoli riapre i battenti.  [ Leggi Tutto ]

Atletica Insieme: l'...

Domenica piazza Navona, a Roma, ha visto l’atletica protagonista grazie alla manifestazione  [ Leggi Tutto ]

Alexandra, Serena e ...

Chiunque frequenti le piste di atletica le avrà viste almeno una volta,  [ Leggi Tutto ]

CDS Allievi 2017 Fin...

A Vicenza le finali dei campionati di società di Allievi ed Allieve  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

Atletica Insieme: l'...

Domenica piazza Navona, a Roma, ha visto l’atletica protagonista grazie alla manifestazione  [ Leggi Tutto ]

FOTO: 4° Athletic ...

Quattro Migliori Prestazioni Italiane sono cadute ieri durante le 4^ edizione dell’Athletic Élite  [ Leggi Tutto ]

FOTO: 2° Jump Exper...

Si è svolta ieri a Chivasso la seconda edizione del Meeting Internazionale  [ Leggi Tutto ]

Montagnani e Dester ...

Nonostante la prima giornata sia stata caratterizzata da un incessante vento, gli  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor