AMSTERDAM2016: Tutte le sfide dalle pedane dei lanci

thomas-rhowlerI giorni che mancano all’appuntamento dei Campionati Europei di Amsterdam sono sempre di meno e l’attesa inizia a farsi sentire. Tra le molte gare presenti, dovremo stare sicuramente molto attenti alle pedane dei lanci, doves aranno presenti molti atleti capaci di misure di notevolissimo valore e che alle Olimpiadi lotteranno certamente per il metallo più prezioso.

Pedana caldissima sia al maschile che al femminile è quella del martello.  Pawel Fajdek, campione iridato in carica, non dovrebbe avere problemi a portare a casa l’oro, cercando anche la misura che lo porti come favorito anche sulla pedana di Rio. Dovrà stare attento al bielorusso Ivan Tikhon, 84,51m in carriera e 80,0m4 questa stagione; l’altro bielorusso, Pavel Bareisha, classe ’91 è in ascesa e questa stagione ha lanciato il suo personale portandolo a 78,60m, presentandosi come favorito a medaglia, con la speranza che Marco Lingua torni a lanciare nei pressi del suo personale di 79,97m.

Al femminile è sempre la maglia della Polonia che potrebbe trionfare con la detentrice del record del mondo Anita Wlodarcyk, che sulla carta è la super favorita, davvero senza rivali. A 6 metri di distanza in stagione si trova Hanna Skydan che battaglierà per l’argento con molte ragazze molto vicine fra loro come Katenna Safrankova e Hanna Malishk.

Altra pedana importante è quella del giavellotto, col sorprendente Thomas Rohler, che recentissimamente ha portato il suo personale oltre i 90 metri, a 91,28m. Sulla pedana anche il finlandese veterano Tero Pitkamaki che vanta un personale di 91,53m, ed il ceco Vitezslav Yesely. Attenzione anche all’altro tedesco Johannes Vetter che in questa stagione ha lanciato 88,23m, seconda miglior prestazione europea dell’anno.

Al femminile con 66,87m guida le liste europee stagionale Barbora Spotakova, primatista mondiale di specialità. Come la Spotakova, con oltre i 70m di personale  c’è Christina Obergfoll,  con un 2016 a  64,96m. Si propone anche per le medaglie la bulgara classe ’91, Tatsiana Khaladovich,  che ha portato il personale a 65,10m questa stagione.

David StorlDavid Storl proverà a bissare il titolo del peso vinto a Zurigo due anni fa. Dovrà vedersela con i due polacchi Michal Haratyk e Konrad Bukawiecky, entrambi con personale migliorato questa stagione e rispettivamente primo e secondo nelle liste eurpee stagionali con 21,23m e 21,14m, mentre Storl questa stagione ha fatto segnare ”solo” 21,01m.

Il titolo femminile del getto del peso si assegnerà, probabilmente, con un lancio vicino, con la capolista stagionale europea Hanita Marton, (19,22m nel 2016) che dovrà vedersela con Aliona Dubitsanka, (18,78m) e  Yulia Leantsiuk, solo due centimetri in meno questa stagione ma con un personale di oltre mezzo metro migliore rispetto a quello della Duvitsanka.

Disco maschile che vede una pedana molto affollata con molti atleti vicini tra loro. Duello testa a testa per l’oro tra Piotr Malachowsky e un rinvigorito Robert Harting. Non è lontano dai due il Bielorusso Philip Milanov, capace di migliorare il personale questo anno con un lancio da 67,26m, così come il tedesco Martin Wiering, 67,60m questo anno per lui.

Al femminile è Sandra Perkovic che si presenta con il miglior lancio dell’anno e con il miglior personale in pedana; a due metri da lei, col fresco personale stagionale di 68,49m, Julia Fisher. Con 65 79m troviamo poi Nadime Muller per il bronzo, mentre tutte le altre si trovano intorno ai 60 metri.

 

Foto: AP Photo/David J. Phillip

1 commento su “AMSTERDAM2016: Tutte le sfide dalle pedane dei lanci

Rispondi a Pollo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *