ITALIANI J/P: Marcell Jacobs 8.48m nel lungo (VIDEO), minimo olimpico e Record Italiano ventoso

marcell-jacobsSta per concludersi la prima giornata dei Campionati Italiani Junior/Promesse sulla caratteristica pista verde di Bressanone, che ha visto impegnati alcuni atleti nelle qualificazioni per le finali di sabato e domenica e altri direttamente nelle finali.

La gara più interessante di questa giornata è stata sicuramente quella del lungo: nella categoria Promesse si è assistito infatti a una prestazione di altissimo livello per l’atleta delle Fiamme Oro Marcell Jacobs. Il lunghista nato allenato da Paolo Camossi ha saltato per ben tre volte oltre gli otto metri, regalando all’ultimo tentativo un volo di 8,48 m. Sarebbe record italiano assoluto se non fosse per il forte vento alle spalle (+2,8 m/s). Vengono inficiati anche i risultati degli altri atleti sul podio: l’ex medagliato dei Mondiali allievi Stefano Braga giunge a 7,67, mentre Harold Barruecos salta 7,55 (+3.0). Ritiro inaspettato al quarto salto per Filippo Randazzo in maniera cautelare. Salti di qualifica invece per gli U20, nei quali ha primeggiato il 7,45 (-0.7) di Gabriele Chilà, che cercherà di strappare un biglietto per i Mondiali.

#atletica VIDEO | i tre fantastici salti over 8 METRI di Marcell Jacobs ai Campionati Italiani #JP2016 di Bressanone: 8,09 (+2.7), 8,15 (+3.2) e 8,48 (+2.8)! NOTIZIA e RISULTATI: http://goo.gl/KhlvqB

Pubblicato da Federazione Italiana di Atletica Leggera su venerdì 10 giugno 2016

Finale anche per il salto in alto Juniores donne: vince inaspettatamente con un PB di 2cm Sara Modena superando l’asticella a quota 1,74. Giornata no per le candidate alla medaglia d’oro Erica Marchetti e Nicole Arduini che avevano già più volte raggiunto la misura di 1,80.

Passando alla velocità, solamente tre batterie negli U20 maschi che a differenze delle ragazze non disputeranno le semifinali. Miglior crono per Andrea Federici con 10″70 che si qualifica per la finale assieme alla novità di questa stagione Freider Forsanari che si conferma nella terza batteria con 10″78. Per questioni di millesimi Nicholas Artuso, campione italiano dei 60m indoor, si aggiudica una corsia in finale.

Per le U20 batterie caratterizzate da forte vento, che non sembra dar tregua e addirittura aumenta nelle semifinali del pomeriggio. Nel primo di turno migliori prestazioni della toscana Alessia Niotta, con 12″05 (+0,3), e il più che rispettabile 12″20 di Julia Calliari con vento contrario di 1,6 m/s. Nelle semifinali la più veloce è Eleonora Iori con 12″29 (-3.8), mentre viene eliminata Leonice Germini.

RISULTATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *