News : Atletipercaso dice no alla “legge ammazza-blog”

Scusatemi. Questa sarà una delle poche volte che atletipercaso tratterà di politica, ma è estremamente necessario. Anche perchè ci tocca da vicino.

In questi giorni si sta discutendo in parlamento il ddl sulle intercettazioni, meglio conosciuto come “legge bavaglio”  “legge ammazza-blog”.

Sorvolando su tutti gli aspetti palesemente volti a fini personali, vi dico perchè ci tocca direttamente.

In poche parole se viene approvato questo decreto, se un blog o una testata giornalistica scrive qualcosa che a qualcuno non piace (anche se è vero), il diretto interessato può richiederne la rimossione o la modifica entro 48h dalla pubblicazione senza nessun controllo giuridico, pena una salatissima multa di 25.000€. Quindi se per esempio atletipercaso scrive che un certo atleta si è ritirato ad una certa gara, se quell’atleta non vuole che si sappia può anche denunciarci.

Questa è una legge che mette in pericolo l’informazione e rischia di cancellare uno dei diritti fondamentali dell’uomo, la libertà di espressione, senza considerare il fatto che un cittadino ha diritto ad essere informato al meglio. L’articolo 21 della costituzione dice espressamente

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure

Questo decreto di legge lo andrebbe praticamente a cestinare.

Quindi vi chiedo di firmare la petizione che sta portando avanti Avaaz.it , raggiungibile cliccando sul link qui sotto per provare a fermare o almeno a rallentare il processo di distruzione della democrazia.

Firma la petizione

Non facciamoci privare dei nostri diritti!

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *