Renaud Lavillenie fa la WL con 6,02m all’All Star Perche e attacca il WR (VIDEO)

Renaud LavillenieIl meeting organizzato da Renaud Lavillenie e Sergey Bubka, l’All Star Perche, si dimostra all’altezza delle aspettative e sulla pedana della Maison des sport di Clermont Ferrand gli atleti danno spettacolo.

Il padrone di casa Renaud Lavillenie coglie il suo primo salto della stagione sopra i 6 metri e con 6,02 stabilisce la miglior prestazione dell’anno. Tra il supporto di tutto il pubblico presente in sala, mette a segno un salto pulito che lascia intravedere molta luce tra se e l’asticella. Successivamente attacca il record del mondo, facendo posizionare l’asticella a 6,17: per questa volta, niente di fatto.

All Star Perche: Lavillenie franchit 6,02m !

Renaud Lavillenie a signé la meilleure performance mondiale de la saison avec un saut à 6,02m !Devant son public, le Clermontois s'est ensuite attaqué à son record du monde ► http://bit.ly/1T03YX7

Pubblicato da Eurosport su domenica 21 febbraio 2016

Sale alto anche il canadese Shawn Barber, 5,91 il suo risultato ottenuto al secondo tentativo. Esce di scena prima del previsto il tedesco Raphael Holzdeppe con tre nulli alla quota d’entrata di 5,70 e così il terzo posto va al greco Konstadinos Filippidis con 5,84.

Lotta equilibrata al femminile, con le prime due entrambe alla misura di 4,71. Minor numero di errori per la brasiliana Fabiana Murer che vince la gara davanti a Nikoleta Kiriakopoulou.

Il meeting è stato anche un meraviglioso spot per l’atletica e in particolare per il salto con l’asta, che i francesi sono stati abili a non farsi sfuggire. Nei giorni precedenti la competizione più attesa, la Maison des sports ha ospitato molti bambini con il chiaro intento di far conoscere loro questo sport. Nell’occasione, il primatista mondiale Lavillenie si è prestato per dare consigli ai ragazzi. Infine, sabato pomeriggio sono andati in pedana molti giovani francesi, anche categoria cadetti e non necessariamente di vertice, che hanno avuto il piacere di gareggiare in un contesto molto suggestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *