Niente aria condizionata alle Olimpiadi di Rio, gli organizzatori tagliano il budget

Rio 2016La crisi economica c’è e si sente, ma non ha colpito solo l’Italia; anche in altre parti del mondo i paesi cercando di ridurre il più possibile le spese.

In Brasile è stata fatta una scelta singolare per risparmiare: durante le Olimpiadi di Rio gli atleti e lo staff potranno avere l’aria condizionata in albergo solamente pagandola di tasca propria.



Mario Antrada, il portavoce delle Olimpiadi, ha spiegato che con la crisi hanno dovuto ridurre i costi dei Giochi tagliando le spese inutili, riducendo il personale impiegato, usando strutture temporanee e utilizzando prodotti più economici.

I tagli non comprometteranno la visione dello spettacolo in televisione o dai paganti ma saranno fatti nel retroscena; in molti si chiedono come possa il Brasile organizzare una manifestazione del genere, usando molto denaro, quando la sanità e l’istruzione sono a livelli molto bassi.

Il mondo vuole accendere la televisione e vedere i migliori atleti del mondo competere nel miglior modo possibile – afferma Nick Symmonds – se gli atleti non verranno nutriti bene, non dormiranno comodamente e non avranno la giusta temperatura non potranno recuperare ed eccellere“.



Non tutte le nazioni potranno permettersi di pagare il servizio ai propri atleti e questo potrebbe rendere ancora più evidente il divario tra i paesi poveri e quelli ricchi, considerando che non verranno forniti i televisioni a tutte le camere e che solo chi si porterà dietro computer o tablet potrà passare il tempo vedendo dei film.

Il Comitato Olimpico sta lavorando attivamente con Rio per risolvere la questione e tenere gli standard dei Giochi a un livello alto cercando di non creare danni agli atleti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *