NEWS: Serie di infortuni al Golden Gala, Pearson operata

Sally PearsonQuesto anno il Golden Gala, nonostante gli ottimi risultati ottenuti dai vari atleti, si è rivelato disastroso sotto il punto di vista degli infortuni.

La maledizione dei 100hs femminili continua, lo scorso anno la Caravelli cadde sul terzo ostacolo andando a finire addosso al quarto; questa volta invece si è verificata una strage con 3 atlete volate sulla pista.

La campionessa olimpica in carica Sally Pearson è cascata rovinosamente sul 5° ostacolo e si è fratturata il polso in due punti, ulna e radio, chiunque fosse nello stadio ha sentito le grida di dolore dell’atleta. Soccorsa dai medici, è stata portata all’ospedale Gemelli di Roma dove è stata successivamente operata per cercare di ridurre la frattura. Sta aspettando il via dei medici per poter tornare in Australia; questo incidente potrebbe impedirle di partecipare ai prossimi campionati mondiali che si svolgeranno a fine agosto.

Dopo la sua caduta Brianne Rollins non riesce ad averla vinta sulla 6° barriera e cade anche lei, fortunatamente non riporta danni ma solo qualche dolore dovuto alla botta; Jasmin Stowers invece raggiunge il 9° ostacolo con un vantaggio sulle altre ma a causa della velocità è costretta a fermarsi, diventando quindi la 3^ atleta della serie a non aver raggiunto il traguardo.

Infortunio meno grave di quello dell’ostacolista australiana è stato quello dell’azzurro Diego Marani impegnato nei 200m.

Sul rettilineo di arrivo ha rallentato vistosamente verso gli ultimi 30m a causa di un dolore all’adduttore sinistro che gli ha impedito di concludere la gara nel tempo da lui sperato. Magnani ha affermato che si tratta di uno stiramento e che dovremmo aspettare per sapere quanto l’atleta dovrà stare fermo.

Auguriamo a tutti gli atleti una pronta guarigione per vederli al più presto impegnati nelle gare.

 

Foto: Daniele Dal Mas/ Atletipercaso.net

 

1 commento su “NEWS: Serie di infortuni al Golden Gala, Pearson operata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *