DUDINCE (SVK): Giorgi Record Italiano nei 20km di Marcia, Toth inarrestabile nella 50km

Eleonora GiorgiIeri si è svolta a Dudince (SVK) la quarta tappa dell’IAAF Race Walking ChallengeAnna Eleonora Giorgi non ha mancato ancora di stupirci. Esordio stagionale col botto, un Record Italiano a metà marzo non è cosa di tutti i giorni. Ma lei e il suo allenatore probabilmente se lo aspettavano, d’altronde non si inventa nulla in questa disciplina.

Dunque partenza subito aggressiva per centrare questo obiettivo con passo regolare sul piede dei 4’20’’ al km (43’16’’ ai 10km insieme all’ucraina Olyanovska). Il resto è venuto da sé, l’ucraina non ha tenuto e Eleonora va a vincere la gara di prepotenza. 1h26’46’’, 19’’dal vecchio primato fatto l’anno scorso in Coppa del Mondo a Taicang dove fu quinta.


Probabilmente le è stato anche da stimolo l’ottimo risultato del suo fidanzato Matteo Giupponi, nonché compagno di allenamenti, che durante la mattinata ha marciato per 50km a suon di personale. Demolito il muro delle tre ore e cinquanta, il carabiniere arriva in una gara di livello internazionale chiudendo in 3h49’52’’ (media 4’35’’ al km).

Quindi complimenti ancora a loro e al tecnico Gianni Perricelli che stanno collezionando risultati di prestigio che a 17 mesi dall’Olimpiade di Rio lasciano ben sperare.


Un altro team che funziona è quello di Patrizio Parcesepe. La sua atleta Antonella Palmisano, anche lei in crescita continua, qui a Dudince si comporta egregiamente portando a casa la medaglia di bronzo e la sua seconda prestazione di sempre: 1h28’40’’ (PB nel 2014 a Taicang di 1h27’51’’). Gara regolarissima e tutta da sola, segno di grande consapevolezza e maturità agonistica: 44’18’’ e 44’’22’’ la prima e seconda parte di gara.

Altra soddisfazione arriva dal cinquantista Marco De Luca che stavolta si è cimentato nella 20km difendendosi molto bene e chiudendo in 1h23’43’’, medaglia di bronzo anche per lui (gara vinta dal sudafricano Shange con 1h22’44’’). Infine da non disprezzare affatto la prestazione di Lorenzo Dessi (fidanzato di Antonella, ndr) che chiude la 50km in 4h05’44’’ dopo aver marciato coraggiosamente per i primi 35km intorno ai 4’40’’ al km. Peccato per la classica “suonata” finale che soltanto chi marcia per oltre 3 ore può veramente comprendere.


A proposito di suonate e di 50km, a Dudince c’è stato chi non ne ha visto nemmeno l’ombra. E’ stato il forte atleta di casa Matej Toth, che ha condotto una gara che ha dell’incredibile. 3h34’38’’: 3° prestazione mondiale all time e record nazionale! Passaggi di gara degni di nota: 44’00’’-42’51’’-42’29’’-42’26’’-42’52’’.

Questa gara del Challenge era solo di passaggio per i nostri marciatori che punteranno sicuramente alla Coppa Europa il prossimo 17 maggio a Murcia (Spagna). Con Giorgi e Palmisano in ottimissima forma, e sperando nel rientro alle gare della Rigaudo, ne vedremo delle belle.

Nella foto: Eleonora Giorgi taglia il traguardo (Foto Organizzatori)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *