DOPING: Assolti Simone Collio, Roberto Donati e Maurizio Checcucci, rischiavano fino a 2 anni

Staffetta 4x100m Barcellona 2010 Record ItalianoSi conclude con tre assoluzioni la vicenda dei tre staffettisti azzurri accusati di aver tentato l’uso di doping.

I nomi di Simone Collio, Roberto Donati e Maurizio Checcucci erano emersi dalle indagini sul caso Schwazer della Procura di Bolzano ed erano stati accusati di aver utilizzato del Bentelan in maniera non consentita dalle norme antidoping.

Oggi, alla fine dell’audizione in cui si sarebbero decise le eventuali pene, tutti e tre gli azzurri sono stati assolti dalle accuse.


Collio e Checcucci rischiavano rispettivamente 2 anni e 3 mesi e 2 anni, mentre per Donati era stata proposta una squalifica di 8 mesi.

Inoltre rimane loro anche il Record Italiano stabilito agli Europei di Barcellona 2010 valso anche una medaglia d’argento.

Queste le parole del Presidente Alfio Giomi alla notizia dell’assoluzione: Le sentenze si rispettano sempre, sia quando sono a favore che quando sono contro. In questa occasione lasciatemi esprimere, a titolo personale e istituzionale, la soddisfazione per l’assoluzione di Simone Collio, Maurizio Checcucci e Roberto Donati da parte del Tribunale Nazionale Antidoping. Aggiungo che non posso non concordare con l’amarezza da loro espressa, perché nessuna sentenza potrà ripagarli di quanto accaduto. Così come nessuna sentenza potrà mai ripagare l’Atletica Italiana per quante volte, a torto o a ragione, è stata e verrà chiamata in causa in questi giorni. E questo vale per i 65 atleti che appartengono al nostro movimento come per le centinaia di atleti delle altre discipline sportive coinvolti nei “pasticci” legati ai mancati controlli degli anni 2011-2012″

Foto Giancarlo Colombo/FIDAL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *