Nike Zoom Rival MD 6

nike-zoom-rival-md-6Specialità: Mezzofondo/ Scarpa Polivalente

Categoria: Chiodate

Marca: Nike

 

Alla Nike, si sa, piace dominare in tutti gli sport per quanto riguarda attrezzature e scarpe sportive, ed è quello che cerca di ricordarci costantemente producendo scarpe di alto valore tecnico per ogni singola disciplina. Quest’anno la grande casa americana ha addirittura pensato, disegnato e messo sul mercato una scarpa specifica per la corsa campestre,o comunque per gare in montagna che prevedono l’attraversamento di terreni scivolosi e fangosi. Ma questo è un altro modello di cui, noi di TrackArena parleremo in seguito.

Qui la grande idea dei progettatori della Nike Zoom MD 6 è stata si, una nuova scarpa resistente per mezzofondisti un po’ pesantelli, ma soprattutto un modello adatto per quella maggior parte dei giovani atleti che cercano una scarpa per poter muovere i primi passi su una pista in tartan, un modello che ti accompagni per mano in questo vastissimo mondo chiamato Atletica . Niente di specifico, piuttosto una scarpa che permetta al novizio di affacciarsi in più discipline, appunto una scarpa polivalente. Beh vi possiamo garantire che come prima scarpa, migliore scelta non c’è!

Comodità: Può essere paragonata ad una pantofola. E’ molto comoda sul tallone grazie ad un “tacco”, formato principalmente da un’intersuola morbida (strato bianco tra la scarpa e la suola vera e propria) che attutisce gli urti sul tallone alla pari di molte scarpe da triplo, e che quindi salvaguarderà il vostro piede ancora “inesperto”  dai traumi più gravi. La tomaia  si chiude talmente tanto sul collo del piede che quasi non ci sarebbe bisogno della linguetta, questo permette un’ottima fasciatura dell’arcata del piede e dà un buon senso di stabilità. Chi ha l’avampiede un po’ più stretto sentirà un poco di movimento in punta, quasi impercettibile fortunatamente. Altrimenti non sarebbe una buona scarpa, no?

Scarpa Tecnica: Per scarpa tecnica intendiamo quanto sia adatto il modello per le varie fasi della disciplina che vogliamo andare a praticare. Qui ci sarebbe da parlare per ore e ore dato il suo vasto impiego. Discreta scarpa da mezzofondo, disciplina per cui è stata progettata. Ottima per la velocità, ha una placca in Pebax sull’avampiede, materiale rigido innovativo sempre più utilizzato nelle scarpe da velocità pura, che permette una spinta paragonabile alle sue colleghe più specifiche. Vista la pianta larga è eccellente anche per gli ostacolisti più giovani, che magari tendono a sbandare un po’ al ritorno degli appoggi a terra in seguito al superamento dell’ostacolo. Grandi performance sui salti in estensione! Il profilo ricorda molto le moderne scarpe da salto in lungo: un piccolo tacco e avampiede leggermente sollevato. Quindi, sicuramente non perfette per fare 8m, ma 6m buoni non glieli toglie nessuno..buona anche per un primo approccio al salto con l’asta. L’unico lancio in cui è possibile utilizzare la scarpa è il giavellotto, ma ATTENZIONE! buona per cominciare, ma dal momento che la tecnica migliora e gli ultimi appoggi si fanno più lunghi, è difficile non scivolare, data la totale assenza di chiodi sul tallone.

Durabilità: La tomaia è un mix di più strati di pelle sintetica e membrana traspirante in tela, questo fa si che la scarpa sia super resistente ma che non trattenga i cattivi odori, ovvia conseguenza dell’utilizzo intenso e quasi quotidiano. Essendo comunque una scarpa dalla forma e profilo molto semplice non perde la sua struttura originaria con il tempo. Vi garantiamo che anche dopo anni di utilizzo, anche dopo che sarete diventati atleti di alto livello, le avrete ancora nella scarpiera, sempre pronte per qualche ripetuta in pista in tutta sicurezza. L’unico cavillo negativo sono i lacci sottili intrecciati con un filo sintetico in poliestere, che in seguito ad un piccolo graffio possono strapparsi. La soluzione sarà sostituirli con comuni lacci in cotone.

Adatta a…/Rapporto qualità prezzo: Per quanto riguarda il suo utilizzo originario è sconsigliata a mezzofondisti di alto livello. Non è una scarpa leggera, andrebbe bene per atleti dal peso più elevato, perfetta quindi per i decatleti. E’ una scarpa polivalente anche per quanto riguarda il target! Perfetta per il giovane velocista, ma non stupitevi se doveste vederla ai piedi di velocisti e ostacolisti di fama internazionale (vi giuro che non ne ho visti pochi), che la prediligono come chiodata d’allenamento,  grazie alla sua resistente struttura che evita i piccoli traumi ai piedi quasi inevitabili. Ottima anche per i primi approcci ai salti. Il prezzo della scarpa è talmente basso (in quanto scarpa non specifica) che chiunque non potrà fare a meno di comprarla e consumarla. La potrete trovare tra i 50-60 euro (per esempio su Amazon), ma siamo sicuri che i rivenditori di nostra conoscenza ve la farebbero avere a molto meno…Detto ciò, il rapporto qualità/prezzo è uno dei migliori sul mercato.

Disponibili in una quantità di colori impossibili da elencare, ma i più comuni sono: nere/gialle/blu, gialle/nere/bianche

Riassumendo in una pagella:

Comodità: 4,5/5

Scarpa Tecnica: Mezzofondo: 3/5    Velocità/Ostacoli: 4,5/5    Salti: 4,5/5    Lancio del Giavellotto: 3,5/5

Durabilità: 4,5/5

Qualità-Prezzo: 5/5

 

Quindi: GIOVANI ATLETI/E, QUESTA E’ LA SCARPA CHE FA PER VOI!

 

(I dati sono stati raccolti da atleti di vario livello ed età che hanno dato una valutazione soggettiva della scarpa.)

15 commenti su “Nike Zoom Rival MD 6

  1. È da un po’ che cerco una scarpa così! Sopratutto per l’allenamento (velocità) fare ripetute che le R4 non è proprio il massimo.

    1. Hai proprio ragione! Anche non contando il fattore pista è impossibile fare lunghi allenamenti con le Ja Fly o le R4…
      Comunque, se mi dai qualche informazione in più su di te (specialità, tempi, età e vari), credo di poterti consigliare una scarpa che fa più al caso tuo!

  2. Sono ancora un novellino 🙂 ho 16 anni e ho cominciato circa 2 mesi fa.. Probabilmente In due mesi ho avuto più infortuni di un professionista che si allena da anni! (Più che altro fastidi muscolari e ai legamenti che solitamente mi passano in pochi giorni..). Sono alto 1.74 e peso 63kg. Alla prima gara da pseudo velocista, dopo circa un mese di allenamento, ho fatto un 11″92 sui 100m. Avrei potuto fare molto meglio ma, almeno nel mio caso, con la tensione che avevo è già tanto se sono riuscito a far muovere le gambe e arrivare in fondo! Ora in allenamento riesco a fare anche 11″40/11″50. Spero di arrivare in forma alla prossima gara (sabato 30).
    Per quanto riguarda le scarpe, se devo fare cose brevi uso le R4 o su ripetute più lunghe delle scarpe di qualità infima acquistate alla Decatlon.. Ma leggendo la tua recensione le Rival Md 6 sembrano fare al caso mio.. Perché hanno un minimo di ammortizzamento, sembrano comode e sono adatte per la velocità ma sopratutto non costano un patrimonio! Poi le scarpe nella nike mi sono sempre piaciute (con le R4 mi trovo benissimo).

    Sapresti indicarmi qualche altre scarpe adatte per gli allenamenti? Ci sono delle scarpe (anche non chiodate) che non pesino troppo e che ammortizzino un minimo?
    Grazie Mille della disponibilità!

    1. Tutto chiaro!
      Considerando che hai cominciato da 2 mesi sono sicuro al 100% che proverai anche altro oltre alla velocità, ad esempio i salti..quindi detto questo ti propongo 2 scelte:

      -Se vuoi una scarpa che ti permetterà di allenarti tranquillamente nella velocità, e in un futuro anche qualche salto prendi questa.

      -Se però vuoi una scarpa per fare quasi esclusivamente velocità prendi il modello dopo, le Nike Zoom Rival MD 7. E’ una scarpa più leggera con un minimo di ammortizzamento (scriverò una recensione anche su questo modello.

      Il mio consiglio? Quelle dell’articolo. Sono più resistenti morbide e ti proteggono il piede sempre e comunque..in più ci potrai fare altro 😉

      Sempre a disposizione!

  3. Col tempo farò anche altro, pensavo di provare altre distanze (fino ai 400m, oltre so che rischierei un infarto o qualcosa del genere 🙂 ) ma i salti non mi hanno mai entusiasmato così tanto.

    Se riesco a trovare le MD 7 del mio numero (e possibilmente non rosa) le prenderò 🙂 altrimenti aspetto di fare abbastanza punti e prendo le MD 6 da qui.

    Grazie ancora del consiglio 😉

  4. Faccio atletica da 1 anno e mezzo e volevo specializzarmi nel lungo. Mi consigliate questa scarpa come prime chiodate? In alternativa stavo pensando al modello della mizuno per salto in lungo…

    1. Olly considerando che hai quasi 18 anni (l’età in cui comincia la specializzazione), è tempo di prendere una scarpa più specialistica. Ovviamente tutto dipende da come corri/salti..ma a 18 anni e con un buon tecnico dietro non credo ci dovrebbero essere problemi.
      Considera però che se dovesse essere la tua prima chiodata in generale, visto che sei un lunghista, dovrai fare anche molta velocità, e comprare una scarpa costosa da lungo per poi farci anche molta velocità sarebbe controproducente, distruggeresti una scarpa che è fatta specialmente per il salto.
      Quindi, il mio consiglio è:
      1) Prendi una scarpa da salto (molti consigliano le mizuno nonostante siano bruttarelle, e le adidas che sono ottime)
      2) Se puoi trova anche un modello da mezzofondo come quello dell’articolo per fare velocità e altri tipi di lavori…costano pochissimo!!!
      Così facendo non rovineresti subito le scarpe specialistiche da lungo!

      Sempre a disposizione!!!

  5. ho 14 anni e ,essendo al primo anno cadetto dovrei trovare delle scarpe chiodate discrete , utilizzabili un po per tutte le discipline (velocità,lungo,triplo)) vorrei sapere se vanno meglio le rival md 6 o 7 o altri tipi di scarpe (chiodate)

    1. Signo, la MD6 è più vecchia della 7..almeno di un paio d’anni. Ma se tu riuscissi a trovarla sarebbe di gran lunga migliore per quello che devi fare.
      È una scarpa che ti durerà molto e con cui potrai fare molte cose

  6. Ho 16 anni, ho iniziato atletica da un anno e mezzo e mi piace molto! Adesso mi sto allenando nel salto in lungo..ma facciamo anche molta velocità..
    Mi consigliereste queste scarpe o un altro modello?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *