DOPING : Il Master di ferro Giuseppe Baldelli positivo ad un controllo

GiuseppeBaldelliGiuseppe Baldelli, classe 1968, è un atleta specializzato nell’Ironman 70.3, o anche detto mezzo Ironman; questa disciplina consiste in 1,9km a nuoto, 90km in bicicletta e per finire una mezza-maratona.

Baldelli è uno dei migliori atleti italiani della disciplina, peccato che questa mattina un comunicato della procura antidoping del CONI ha accertato un caso di positività nei campioni di urina prelevati in occasione della mezza maratona Corcianese, svoltasi il 6 Aprile a Perugia. Il test ha rilevato traccie di Nesp (Darbepoetina alfa), una sorta di EPO sintetico, Betametasone (un’antinfiammatorio stedoideo), Anastrozolo (favorisce la produzione di ormoni), Testosterone e suoi metaboliti di origine non endogena; insomma un mix niente male.

L’atleta umbro, che può vantare dei personali di 2h52’18” in maratona e 1h17’08 nella mezza ma soprattutto grandi prestazioni in gare a livello mondiale di Ironman 70.3, è stato convocato dal CONI per un’udienza per aver rifiutato di sottoporsi anche agli esami del sangue. Seguiremo lo sviluppo della vicenda ma per l’Uomo di ferro si prospetta una squalifica a dir poco pesante.

Foto FCZ

6 commenti su “DOPING : Il Master di ferro Giuseppe Baldelli positivo ad un controllo

  1. Che desolazione …a 45 anni doparsi in questo modo e ottenere comunque prestazioni (almeno nella parte di corsa) così modeste…

  2. Questi personaggi andrebbero squalificati a vita,forse è l’unica soluzione.
    Un suo ex compagno di allenamenti e gare.
    Vergogna.

  3. che senso ha doparsi a più non posso a 45 anni? per ottenere cosa?! mah.. alla gente così dovrebbero vietare anche di correre la domenica col cane al parco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.