Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

wilsonkipsangIeri a Londra si è corsa la Virgin London Marathon. La major britannica baciata dal sole e dalla temperatura perfetta per la prestazione di lunga lena, ha rispettato le attese della vigilia, regalando prestazioni maiuscole e la caduta del record della gara.

Il cast annunciato era stellare, giusto per onorare al meglio la 34° edizione della corsa, e l’evento era talmente partecipato che gli organizzatori hanno dovuto predisporre tre diverse partenze, che dopo qualche chilometro sarebbero confluite in un unico tracciato. Un mare infinito di gente che avrebbe impiegato anche 20 minuti per attraversare la start line dopo lo sparo.

La gara è subito spettacolo, perché l’ex campione del mondo Haile Gebreselassie è uno dei 3 pacemaker e detta il ritmo perfettamente, trascinando la truppa etiope e keniana a un passaggio ai 5 chilometri di 14’21’’. Altri 5 chilometri e il debuttante più atteso, il campione olimpico di Londra sui 5000 e 10000 metri, Mo Farah deve rallentare e perde qualche secondo, continuando la sua fatica con colui che gli aveva tolto il titolo mondiale in volata nel 2011 : Ibrahim Jeilan.

Kipsang, il detentore del record del mondo, aspetta sornione insieme a Stanley Biwott e ai due etiopi Kebede e Abshero, riparati dal lavoro dei pacer. Si passa in 1h02’30’’ alla mezza maratona, Mo Farah accumula secondi di ritardo, ma la sua falcata sembra migliorare con l’accumularsi della distanza.

Davanti si spinge ancora, ma pian piano i nodi vengono al pettine. Gebreselassie ha lasciato la gara e Mekonnen, Mutai Geoffrey e Mutai Emmanuel, iniziano ad essere stanchi. Così alla distanza Wilson Kipsang, mestamente prende la testa, seguito da Stanley Biwott. Resistono per poco i due etiopi ma quando mancano 2 miglia, i due keniani vengono divisi da un’accelerazione elegante e senza sforzo del primatista del mondo.  Prende qualche metro, e si presenta sul rettilineo di Buckingham Palace con una sicurezza imbarazzante e per lui sono 2h04’29″ circa, un minuto più del suo primato personale, seguito a 20 secondi da Biwott (2h04’’55). Le attenzioni poi, sono tutte per Mo Farah che a buon ritmo risale la china e affianca E. Mutai, che poi lo precederà di qualche secondo. Intanto parata di stelle: arrivano Kebede (2h06’30’’), Abshero (2h06’31’’) e Mekonnen (2h08’06’’) e sembra che le maratone diventino una distanza propedeutica alla pista.

I due Mutai, precedono l’idolo di casa che sul finale recupera qualcosa, ma all’arrivo, il britannico di origine somala è visibilmente scontento del suo 2h08’’21. Alla vigilia aveva dichiarato che non sarebbe stato contento se non avesse battuto almeno il 2h07’’13 di Steve Jones dell’agosto 1985 a Chicago e che si aspettava di correre 2h06’.

Una giornata deludente per lui, ma non per Edna Kiplagat. La keniana impegnata sino alla volata finale con Florence Kiplagat, taglia per prima il traguardo il 2h20’21’’. Al terzo posto un’altra debuttante di lusso : Tirunesh Dibaba, che paga un’errato rifornimento nei chilometri più difficili. Cade la sua borraccia e perde 10 secondi, che rimarranno tali sino alla fine, mentre le Kiplagat se ne vanno insieme verso il traguardo.

Risultati completi

Anche qui molte atlete provano la maratona migrando dalla pista : che sia la nuova frontiera della preparazione fisica per il fondo e il mezzofondo? Staremo a vedere, intanto Londra conferma la sua validità assoluta come una delle più belle, partecipate e ben organizzate maratone del mondo.

Nella foto: Wilson Kipsang taglia il traguardo (Tom Dulat/Getty Images)

Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • German (Austria)
  • Deutsch
  • Danish
  • English
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

La favola Bolt, dal ...

È appena caduta una stella nel cielo dell’atletica e già l’orizzonte della  [ Leggi Tutto ]

LONDRA 2017: sventag...

Il lancio del giavellotto (erroneamente ma ufficialmente nominato tiro) è una delle più  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

LONDRA2017: Magnani,...

Girando per Londra oggi è impossibile non respirare aria di mondiale; in  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Mon...

Oltre agli Europei U20 di Grosseto, in Italia si è svolta un’altra  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati del...

Da ormai una settimana siamo a Londra a seguire i nostri primi  [ Leggi Tutto ]

FOTO: XXII Attravers...

La città di Massa ha ospitato nella serata di ieri la 22^  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Eur...

Saranno quattro giornate impegnative quelle che vedranno salire sulla pista blu dello  [ Leggi Tutto ]

Eugenio Rossi vince ...

Livorno questa sera è stata la protagonista del salto in alto italiani  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Reg...

E’ tempo di Campionati Regionali Assoluti anche in Lombardia, dove lo scorso  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor