Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

Nico ValsesiaDomenica 26 giugno il biker e runner estremo Nico Valsesia ha portato a termine l’ennesima impresa riuscendo a fare dell’impossibile una realtà raggiungendo la cima del monte Elbrus in 31 ore e 55 minuti. Oltre alle difficoltà in termini di chilometri, 525km con 5642 metri di dislivello, Nico ha avuto a che fare con il traffico infernale russo per 400km con temperature che hanno raggiunto anche i 35 gradi.  Come lo stesso Nico ha ammesso “From Zero To Elbrus” è stata una delle prove più dure, se non la più dura in assoluto, a cui ha sottoposto il suo corpo e la sua mente.

Procediamo con ordine però. Nico è in sella pronto a partire alle 4:33 di mattina dalla cittadina di Sulak sulle rive del Mar Caspio, posta in una depressione a -29 metri sul livello del mare. Prima di lasciare la bici e concludere l’ultimo tratto di 15km di trail runnning/alpinismo, deve pedalare per ben 510km fino al villaggio di Azau alle pendici del monte Elbrus.

Dopo aver percorso una rettilineo d’asfalto lungo 400km, Nico continua a spingere nonostante i continui saliscendi del tratto finale arrivando in orario sulla tabella di marcia ad Azau alle 00.50. Qui a causa di problemi legati allo stomaco non riesce a dormire per l’ora e mezza prevista e provato dal freddo della notte decide comunque di partire a piedi per la vetta alle 3:20.

Immerso nell’oscurità con la sola luce della torcia frontale raggiunge in solitaria verso le 5 del mattino la quota di 4000 metri. Nonostante le sue condizioni fisiche, Nico decide di proseguire grazie alla sua enorme forza di volontà e in compagnia del cameraman Alberto raggiunge l’agognata vetta alle ore 12:28. Per fortuna lo staff fa arrivare un gatto delle nevi a 5100 metri per recuperare Nico che è ormai allo stremo delle forze.

Tutto è bene ciò che finisce bene, non resta che citare il suo motto in vista di future imprese: la fatica non esiste.

Foto Dino Bonelli

Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • [de_AT]
  • Deutsch
  • [dk_DK]
  • [en]
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

Francesco Fortunato ...

La città di Cassino ha ospitato oggi i Campionati Italiani di 20km  [ Leggi Tutto ]

Ufficializzati i min...

Si è disputato a Roma il Consiglio Federale che ha ufficializzato i  [ Leggi Tutto ]

Silvia Salis: "L'atl...

Due Olimpiadi, due Mondiali e tre Europei, due medaglie, un oro e  [ Leggi Tutto ]

Vittoria in piazza p...

Sull’onda del successo riscosso negli scorsi anni, a Siena, sabato scorso, si  [ Leggi Tutto ]

Saldi atletica, 50% ...

Dopo il grande successo del codice sconto che ci aveva fornito la  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana il Raul Guidobaldi di Rieti ha ospitato i  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana si sono concluse le gare indoor nazionali con  [ Leggi Tutto ]

Muktar Edris e Helle...

Sui prati di San Giorgio a Legnano (MI) è andato ieri in scena  [ Leggi Tutto ]

4 medaglie per l'Ita...

Una giornata calda e soleggiata ha accolto gli atleti provenienti da tutta  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Corri per il V...

E anche questa edizione delle campestri Corri per il Verde di Roma  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor