Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

Dick Pound Wada Report87 pagine. E’ questo il contenuto della seconda parte delle indagini della WADA sullo scandalo doping che ha interessato la IAAF e che sono state divulgate giovedì in una conferenza stampa a Ginevra; 87 pagine in cui vengono analizzate tutte le prove ottenute fino ad ora e in cui si cerca di fare chiarezza su quello che sta scuotendo il mondo dell’atletica da qualche mese.

L’ex Presidente della IAAF, Lamine Diack, negli anni della sua presidenza dal 1999 al 2015, è riuscito a creare un’associazione che operava al di fuori della Federazione Mondiale e che si occupava di insabbiare i casi di doping in cambio di denaro dalle Federazioni degli atleti coinvolti e dagli atleti stessi. Facevano parte di questa associazione i figli di Diack Papa Masata Diack e Khalil Diack e l’avvocato Habib Cissé. I tre hanno coinvolto nei loro affari anche il dottor Gabriel Dollé, l’ex direttore del laboratorio anti doping, corrompendolo con dei pagamenti.


Come già sappiamo la Federazione Russa ha pagato 1.5 Milioni di dollari a Lamine Diack per coprire i propri atleti dopati prima dei Campionati del Mondo di Mosca 2013. Questo è potuto avvenire grazie a Valentin Balakhnichev che al tempo era Presidente dell’ARAF e tesoriere della IAAF; in questo modo si è potuto stabilire un legame extra federazione che ha facilitato gli scambi di denaro.

Oltre alle estorsioni un altro dubbio sorge quando si guarda ai diritti televisivi dei Mondiali di Mosca; inizialmente il valore dei diritti ammontava a 6 milioni di dollari ma poi è salito a 25 milioni grazie ad una banca russa. Di questo hanno discusso in un incontro Masada Diack, Cissé, Balakhnichev e un consulente della televisione russa. Al momento ci sono delle indagini in corso per controllare che non sia avvenuto niente di illecito nell’accordo tra Diack e la banca russa che ha fatto innalzare il valore dei diritti.


Cissé dal 2011 era stato affidato da Diack al controllo dei Passaporti Biologici degli atleti e grazie a questo ruolo ogni due mesi riusciva a farsi mandare dallo staff dell’anti doping, capitanato da Dollé, una lista con i nomi degli atleti russi sospetti, in modo da poter organizzare le estorsioni.

Anche la russa Liliya Shobukhova e la turca Asli Cakir Alptekin sono state vittime di ricatto.


La WADA crede che gli alti dirigenti fossero a conoscenza di quello che stava succedendo tra Diack e i russi ma non ne hanno parlato e non hanno fatto niente per fermare la cosa. Molti all’interno della Federazione non erano favorevoli alle azioni compiute da Diack e sono stati corrotti per non parlare. Nonostante questo credono che Sebastian Coe, l’attuale presidente, possa essere la persona giusta per riformare una Federazione che sta cadendo a pezzi. Non credono che debba dimettersi ma che debba andare avanti con il proprio operato essendo stato eletto legalmente.

La IAAF non verrà comunque considerata non idonea dalla WADA, la speranza è che scoperto il vaso di Pandora si riesca finalmente a regolare questa Federazione e a rendere l’atletica uno sport pulito.

QUI IL RAPPORTO COMPLETO E QUI IL RIASSUNTO DELLA WADA

Foto Fabrice Coffrini/AFP

Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • Austrian
  • Deutsch
  • Danish
  • English
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

Heather Arneton port...

A novembre vi avevamo detto di ricordarvi il nome di Heather Arneton,  [ Leggi Tutto ]

Usain Bolt vince i K...

La bacheca di Usain Bolt non è mai sazia di premi; e  [ Leggi Tutto ]

Muktar Edris e Helle...

Sui prati di San Giorgio a Legnano (MI) è andato ieri in scena  [ Leggi Tutto ]

Domani il Campaccio ...

Come da tradizione ogni 6 gennaio nei prati di San Giorgio su  [ Leggi Tutto ]

Ashton Eaton e Brian...

Tristi notizie per l’Atletica sono arrivate ieri sera. Il primatista mondiale di decathlon  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

Muktar Edris e Helle...

Sui prati di San Giorgio a Legnano (MI) è andato ieri in scena  [ Leggi Tutto ]

4 medaglie per l'Ita...

Una giornata calda e soleggiata ha accolto gli atleti provenienti da tutta  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Corri per il V...

E anche questa edizione delle campestri Corri per il Verde di Roma  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Corri per il V...

Procede tappa dopo tappa anche l’edizione 2016 delle Corri per il Verde organizzate  [ Leggi Tutto ]

Sara Dossena e Marou...

La terza tappa prevista per un posto in squadra durante i Campionati  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor