Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

giavellottoLa maggior parte delle persone ha sempre visto eseguire il tiro del giavellotto con la tecnica classica: rincorsa rettilinea con il giavellotto sopra la testa, sfilata del braccio, corpo che si lateralizza , passi speciali incrociati, forte blocco della corsa con puntello di una gamba, gran rotazione del bacino che trasferisce la forza all’arto superiore che scaglia il giavellotto; il tutto sempre rivolti verso la zona di lancio.

Nel 1956, Felix Erausquin inaugurò la tecnica detta ” Stile Spagnolo“: il giavellotto, dopo esser stato insaponato o oliato per diminuire l’attrito, veniva impugnato a metà, quindi  l’atleta  dopo una piccola rincorsa eseguiva una rotazione come nel lancio del disco, cercando infine un angolo di tiro di 45° per la miglior parabola. Stranissimo ed inefficace direte voi; forse strano lo era, ma non inefficace.


Erasquin riuscì a strabiliare il mondo di quell’epoca andando oltre gli 80 metri, ma ancor di più stupì Miguel De La Quadra Salcedo, che con la tecnica rotatoria riuscì a scagliare il giavellotto fino a 112 m, ben 7 in più rispetto ai 104,80 m raggiunti col vecchio attrezzo Uwe Hohn nel 1984.

Perchè gli spagnoli optarono per questo lancio rotatorio del giavellotto? A parte il fatto che era loro più congeniale, la IAAF non aveva ancora regole in materia.


Poco tempo dopo i lanci di Erasquin e Quadra Salcedo, la Federazione mondiale, per evitare incidenti – giavellotti che venivano lanciati sulle tribune se rilasciati in malo modo – dispose che l’atleta e l’attrezzo durante il lancio dovessero rimanere sempre rivolti al campo di gara, vietando quindi la rotazione, dove la partenza è proprio con le spalle dirette alla zona d’atterraggio.

Nessuno dei lanci effettuati con lo stile Erasquin è mai stato ratificato come record dalla IAAF, ciononostante, resta il fatto che il giavellotto scagliato più lontano nella storia, rimane quello di Miguel De La Quadra Salcedo: 112 metri di arguzia spagnola.

Fortunatamente, esiste un bellissimo video che documenta le imprese di questi pionieri ed inventori. Buona visione.


Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • [de_AT]
  • Deutsch
  • [dk_DK]
  • [en]
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

Silvia Salis: "L'atl...

Due Olimpiadi, due Mondiali e tre Europei, due medaglie, un oro e  [ Leggi Tutto ]

Vittoria in piazza p...

Sull’onda del successo riscosso negli scorsi anni, a Siena, sabato scorso, si  [ Leggi Tutto ]

Saldi atletica, 50% ...

Dopo il grande successo del codice sconto che ci aveva fornito la  [ Leggi Tutto ]

Saldi atletica, 50% ...

Dopo il grande successo del codice sconto che ci aveva fornito la  [ Leggi Tutto ]

Saldi atletica, 50% ...

Dopo il grande successo del codice sconto che ci aveva fornito la  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana il Raul Guidobaldi di Rieti ha ospitato i  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana si sono concluse le gare indoor nazionali con  [ Leggi Tutto ]

Muktar Edris e Helle...

Sui prati di San Giorgio a Legnano (MI) è andato ieri in scena  [ Leggi Tutto ]

4 medaglie per l'Ita...

Una giornata calda e soleggiata ha accolto gli atleti provenienti da tutta  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Corri per il V...

E anche questa edizione delle campestri Corri per il Verde di Roma  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor