Lo sapevi? Abbiamo lanciato l'app di atletipercaso per tutti gli smartphone Apple e Android. Scaricala subito cliccando sul pulsante qui sotto

iOS app su App Store undefined

oppure prosegui con la lettura
footworks

Usain BoltTutti gli occhi puntati su un atleta in particolare nel meeting Diamond League di New YorkUsain Bolt!

Si sa che il pluricampione olimpico è l’uomo dei record, e averlo in pista è sempre un onore, non si sa mai che vi lasci a bocca aperta con uno dei suoi temponi, ma invece stavolta….

Lo so che eravate abituati alla sua corsa sciolta, alle sue potenti spinte, alla sua leggera falcata, e magari anche all’enorme vuoto che lasciava dietro di sé tra lui e gli avversari, ma a New York non è successo niente di tutto questo. Nella gara di ieri infatti, Bolt è sembrato molto sofferente, al punto che il suo giovanissimo compagno di allenamenti e “futuro erede” Zharnel Hughes, (classe ’95) per poco non riusciva ad avere la meglio sul giamaicano. 20″29 per Bolt e 20″32 per Hughes, che sicuramente si sarà mangiato le mani perché arrivare a tre centesimi dal battere il primatista mondiale non è roba da tutti i giorni.



A fine gara, queste le parole di Bolt: “Non sono molto felice per il tempo di oggi, ma fino ad ora gli allenamenti sono andati bene, quindi sono concentrato sul resto della stagione” e come dargli torto, quelle di New York non erano le condizioni ideali per un super sprint, il vento contrario non era poco (-2.6 m/s) e poi si sa che il miglior allenamento è la gara, e quindi si comprende da questo la fiducia di Usain Bolt in un miglioramento delle prestazioni; anche se senza dubbio la gara di New York ha dato credito al rivale Justin Gatlin che rimane al comando della classifica mondiale stagionale non solo sui 200m con il 19.68 di Eugene, ma anche sui 100m con il 9.74 stabilito a Doha.

Il rettilineo dei 100m nel meeting della Grande Mela è stato conquistato da Tyson Gay con 10.12, davanti a Nesta Carter 10.15.

Nel rettilineo con barriere (110hs) un superbo David Oliver, vince in 13.19 su Jason Richardson (13.26), al femminile invece sui 100m hs Sharika Nelvis ferma il cronometro a 12.65, davanti a Tiffany Porter 12.81.

Sul giro della morte con ostacoli, non poteva che vincere un immortale come Javier Culson, il portoricano si mette tutti alle spalle chiudendo il giro di pista in 48″48, dietro di lui Van Zyl (48″78) e Gibson (48″97).
Sui 400m un nuovo National Record per il sudafricano Wayde Van Niekerk in 44.24.



Una gara quasi di sicurezza per il triplista Pedro Pichardo, che a causa anche del forte vento contrario, si porta a casa la medaglia d’oro con una misura ben lontana dal suo record personale di 18.08, gli basta infatti un 17,56 per salire sul gradino più alto del podio.

Alla gara doveva prendere parte anche l’atleta italiano in forze al corpo dei Carabinieri, Fabrizio Schembri, ma decide di dare forfait e rimandare il suo esordio alla prossima gara.

Sulla doppia distanza degli 800m invece si impone David Rudisha che ripresosi dall’infortunio di Ostrava, taglia il traguardo prima di tutti i suoi avversari grazie ad un bellissimo 1:43.58 e dimostra di essere ancora lui, la persona da battere in questa distanza.



Al femminile una sfida molto interessante è stata quella sui 400 metri, in cui Francena McCorory dimostra ancora la sua leadership mondiale, dopo Doha in Asia e Roma in Europa, conquista un altro continente, grazie al suo giro di pista in 49″86, vince il meeting di New York con un buon vantaggio sulle dirette avversarie Shaunae Miller (50″66) e Stephanie Ann McPherson (50″84).

Ma non finisce qui! Perchè anche il mezzo giro di pista regala emozioni, scontro tra titani, nel testa a testa dei 200 metri che vede spuntarla Tori Bowie in 22″23 sulla nigeriana, bronzo ai mondiali, Blessing Okagbare che chiude in 22″67.

Nel salto in alto femminile l’asticella si alza a 1.99 per le ultime due atlete rimaste, la spagnola Ruth Beitia e la croata ormai veterana della specialita Blanka Vlasic, purtroppo nessuna delle due atlete riesce a superare la misura, per cui si chiude la gara in pari merito a 1,97 ma come da regolamento, il conteggio degli errori grazia Ruth Beitia che riesce cosi ad avere la meglio sulla croata e salire sul gradino più alto del podio.

Il prossimo appuntamento Diamond League sarà il 4 Luglio a Parigi con il Meeting Areva.

Nella foto: Usain Bolt (Victah Sailer)

Argomenti:

Lascia un commento


 

Traduzioni

  • [de_AT]
  • Deutsch
  • [dk_DK]
  • [en]
  • Suomi
  • Français
  • Magyar
  • Italiano

Francesco Fortunato ...

La città di Cassino ha ospitato oggi i Campionati Italiani di 20km  [ Leggi Tutto ]

Ufficializzati i min...

Si è disputato a Roma il Consiglio Federale che ha ufficializzato i  [ Leggi Tutto ]

Silvia Salis: "L'atl...

Due Olimpiadi, due Mondiali e tre Europei, due medaglie, un oro e  [ Leggi Tutto ]

Vittoria in piazza p...

Sull’onda del successo riscosso negli scorsi anni, a Siena, sabato scorso, si  [ Leggi Tutto ]

Saldi atletica, 50% ...

Dopo il grande successo del codice sconto che ci aveva fornito la  [ Leggi Tutto ]

AMSTERDAM2016: Tambe...

L’ultima giornata di gare per il team italiano è stata la più  [ Leggi Tutto ]

Positivo anche il ca...

Dopo Londra2012, niente Rio2016 per Alex Schwazer, salvo colpi di scena eclatanti,  [ Leggi Tutto ]

Daniele D'Onofrio e ...

Si è oggi corsa tra le strade cittadine della città toscana di  [ Leggi Tutto ]

I nomi dei 110 convo...

Ufficializzata oggi la lista dei 110 atleti che prenderanno parte ai raduni  [ Leggi Tutto ]

PECHINO: Tutti gli o...

Manca meno di una settimana all’inizio dei Mondiali di Pechino e l’attesa  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana il Raul Guidobaldi di Rieti ha ospitato i  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Campionati Ita...

Lo scorso fine settimana si sono concluse le gare indoor nazionali con  [ Leggi Tutto ]

Muktar Edris e Helle...

Sui prati di San Giorgio a Legnano (MI) è andato ieri in scena  [ Leggi Tutto ]

4 medaglie per l'Ita...

Una giornata calda e soleggiata ha accolto gli atleti provenienti da tutta  [ Leggi Tutto ]

FOTO: Corri per il V...

E anche questa edizione delle campestri Corri per il Verde di Roma  [ Leggi Tutto ]

Social

facebook twitter instagram youtube Google+ rss

Android app on Google Play iOS app su App Storerss

Sponsor